Passa ai contenuti principali

Zucchine ripiene


Le zucchine non sono di stagione lo so. Ma mi sono lasciata tentare, dal mio amico Ivo costavano meno dei carciofi, erano perfette per potermi anticipare la preparazione della cena con una preparazione leggera adatta alla sera, erano dolci e freschissime. E' per questo che sono finite nella mia sporta di stamattina insieme ai broccoli, cavoli rapa, arance e cavolfiori ed una misticanza bio di erbe selvatiche.
E poi ora che ho il mio frullatore nuovo di zecca regalo di Natale mi sto sbizzarrendo in ripieni, cremine ed altro.
6 zucchine di grandezza simile ed abbastanza cicciotte, prezzemolo, mandorle frullate e lievito essiccato disattivato- 3 cucchiai e 3 cucchiai- (l'insieme può essere sostituito con del parmigiano grattugiato da chi mangia anche cibo di origine animale), un panetto di tofu (ricotta per chi .... come sopra), pangrattato, mezzo spicchio d'aglio, sale, olio evo. Sicuramente la versione vegan (che è poi quella di cui vedete la foto allegata è molto più leggera ed adatta a chi ha intolleranza al latte, problemi di colesterolo o semplicemente si vuole disintossicare dopo i bagordi delle feste)
Fate bollire per 10 minuti le zucchine tagliate a metà per lungo in acqua salata. Tolietele dall'acqua apeena saranno cotte, ma ancora croccanti. Aspettate che si raffreddino un po', togliete la parte interna e mettetela nel frullatore con tutti glia ltri ingredienti, aggiustate di sale e frullate fino ad ottenere una salsina densa.Se troppo densa allungate con un po' d'acqua delle zucchine, se troppo liquida aumentate il parmigiano o il pangrattato. Riempite le zucchine con il composto, spolverate con pangrattato ed un filo di olio evo, mettete in forno sotto il grill per una decina di minuti o comunque fino a che la superfice non sarà un po' dorata.
Penso che ci abbinerò dei crostini di polenta gratinati in forno anch'essi.
PS Mi è avanzata un po' di cremina ed i bambini se la sono mangiata spalmata su dei pachino tagliati a metà (senza mettere in forno). Il resto la utlizzerò per condire delle pennette di riso (molino conti) frullandoci insieme 4 cucchiai di spinaci bolliti ed un pizzico di limone.
Buon we

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi ti credi d'essere? Sei qualcuno? Domande...

Storie di donne, mai a confronto. Ma a conforto e sostegno una dell'altra. Percorsi scavati a mani nude nella propria mente e nel proprio cuore. Ogni nuovo passo non è mai banale e se ne cerca il senso, con una tenacia tutta femminile.

"La sorpresa fu il suo desiderio, quasi la pretesa che ogni cosa tornasse a essere lì apposta per lei, semplice e compatta come il servizio di recipienti da gelato, tanto da convincerla di non essere solo in fuga da delusioni, perdite e abbandoni, ma anche dal loro esatto opposto: dalla cerimonia violenta dell'amore dallo stato di frastornata alterazione che comporta. Perfino quando non era pericolosa faceva fatica ad accettarla. In un modo o nell'altro l'amore ti derubava sempre di qualcosa: una sorgetne di equilibrio interiore, un piccolo nocciolo duro di onestà." Alice Munro

“Per la maggior parte del tempo non avevo fatto altro che avanzare alla cieca da un giorno all’altro...

Eppure dentro di me la vita ardeva. Benché fosse …

Barbabietola rossa, per un buongiorno a colori

Una barbabietola, due carote, una mela, un limone... un pezzettino di zenzero se gradito!

Mangiare tre frutti al giorno è un buon inizio

La salute passa per il fruttivendolo. Ma non lo dice il fruttivendolo, lo dice l'O.M.S., Organizzazione Mondiale della Sanità. Pare infatti che un consumo adeguato di frutta e verdura cambierebbe la mappa mondiale delle malattie cardiovascolari.