Passa ai contenuti principali

In questa stagione: Le Puntarelle marinate


Le puntarelle... da noi le trovate già belle pronte ed arricciolate, ma in alternativa potete mondarle da soli mettendo in evidenza i germogli. Separateli uno per uno e levategli la pellicina lucida, incideteli per lungo fino ad arrivare ad un cm dalla fine, tufateli in acqua ghiacciata con un po' di limone e lasciateli riposare almeno un'ora.... ma forse è meglio farsele preparare che ne dite! Ve ne serviranno 500 gr.
Fatto questo procuratevi: 4 fette di pagnotta casereccia, mezza mela verde, 50 gr di olive nere, 1 cucchiaio di capperi, 1 spicchio di aglio, un po' di prezzemolo, il succo di un limone, olio e sale.
Tritate su un tagliere i capperi sciacquati, il prezzemolo e le olive; in una ciotolina mescolateli insieme al succo di limone ed a 3 cucchiai d'olio.
Scolate le puntarelle, conditele con la salsa e lasciate marinare alcoperto per un'oretta scarsa.
Dividete in tre parti le fettine di pane, doratele sulla piastra e strofinatele con l'aglio. Disponetele su 4 piatti con sopra l'insalata decorata con le fettine di mela.
Note: Le puntarelle oltre che buone e gustose, sono molto depurative e ricche di fibre, calcio e potassio. Inoltre sono molto sazianti per la gran quantità di fibre. Sarebbe bene quindi utilizzarle nel periodo delle feste come antipasto, in modo da minimizzare gli effetti degli eccessi natalizi, senza rinunciare al gusto!

Commenti

Post popolari in questo blog

Chi ti credi d'essere? Sei qualcuno? Domande...

Storie di donne, mai a confronto. Ma a conforto e sostegno una dell'altra. Percorsi scavati a mani nude nella propria mente e nel proprio cuore. Ogni nuovo passo non è mai banale e se ne cerca il senso, con una tenacia tutta femminile.

"La sorpresa fu il suo desiderio, quasi la pretesa che ogni cosa tornasse a essere lì apposta per lei, semplice e compatta come il servizio di recipienti da gelato, tanto da convincerla di non essere solo in fuga da delusioni, perdite e abbandoni, ma anche dal loro esatto opposto: dalla cerimonia violenta dell'amore dallo stato di frastornata alterazione che comporta. Perfino quando non era pericolosa faceva fatica ad accettarla. In un modo o nell'altro l'amore ti derubava sempre di qualcosa: una sorgetne di equilibrio interiore, un piccolo nocciolo duro di onestà." Alice Munro

“Per la maggior parte del tempo non avevo fatto altro che avanzare alla cieca da un giorno all’altro...

Eppure dentro di me la vita ardeva. Benché fosse …

Barbabietola rossa, per un buongiorno a colori

Una barbabietola, due carote, una mela, un limone... un pezzettino di zenzero se gradito!

Mangiare tre frutti al giorno è un buon inizio

La salute passa per il fruttivendolo. Ma non lo dice il fruttivendolo, lo dice l'O.M.S., Organizzazione Mondiale della Sanità. Pare infatti che un consumo adeguato di frutta e verdura cambierebbe la mappa mondiale delle malattie cardiovascolari.